Marco Zizioli: l'equilibrismo dell'enologo!

La scorsa settimana ho avuto il piacere di incontrare, nell'intimità di casa sua, immersa tra i vigneti di Capriano del Colle, sul Montenetto, Marco Zizioli, affermato consulente enologo, esperto in spumantizzazione, nello specifico in "metodo classico". Abbiamo fatto una lunga chiacchierata in cui Marco si è raccontato senza filtri, confidando anche le difficoltà che un enologo incontra nello svolgimento del suo lavoro, dovendo sempre cercare un equilibrio tra gli obiettivi delle cantine, che hanno un progetto imprenditoriale, e la natura specifica del territorio e del vitigno, che a sua detta non vanno mai stravolti, ma piuttosto assecondati e "addomesticati" al fine di rendere il miglior vino da portare in tavola, che sappia raccontare l'identità della zona e delle uve da cui proviene, nonché lo stile particolare del produttore.

Metinella: la scommessa dell'imprenditore bresciano Stefano Sorlini, che a Montepulciano produce il più nobile tra i Sangiovese!

Ciao lettori, forse non tutti sanno che oltre alla passione incredibile per la parola scritta e la carta stampata, ho recentemente scoperto un altro amore che vorrei coltivare: quello per il vino, che è senza dubbio espressione culturale del territorio e degli uomini che lo producono. Una bevanda che ha una storia che affonda le proprie radici nell'antichità e che parla del rapporto stretto tra clima, terreno e tecniche di coltivazione, che si racconta non attraverso carta e inchiostro, ma attraverso i profumi e i sapori che si sprigionano dal bicchiere. Al vino dobbiamo riconoscere un grande valore, la sua autenticità, perché è sempre sincero e non mente. Nessuno infatti oserebbe smentire il detto latino: In vino veritas.

Per coltivare questa mia nuova passione, da qualche mese mi sono associata all'AIS - Associazione Italiana Sommelier, presso la delegazione di Brescia, e mi sono iscritta ai loro corsi. Ho conlcuso il primo livello e non vedo l'ora che si sblocchi questa difficile situazione per tornare a seguire il secondo livello. Frequentando con passione la sede Ais di Brescia ho scoperto numerose iniziative volte a far conoscere le varietà vitivinicole italiane e tra queste, estremamente accessibili a livello di costi, ci sono anche le serate dedicate alle presentazioni aziendali, in cui le diverse cantine propongono i loro prodotti, guidate da un degustatore scelto dalla delegazione. La prima serata cui ho avuto il piacere di partecipare è stata il 27 gennaio 2020, con la presentazione della cantina Metinella di Montepulciano, nata dalla scommessa di Stefano Sorlini, imprenditore bresciano.


Contatti

  • Valentina Ottoboni
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
...così viviamo noi e sempre prendiamo congedo.

Newsletter